Libertà
Libertà

3Sun Gigafactory

Panoramica dall'alto dell'impianto 3Sun di Catania

A Catania, nel cuore dell’Etna Valley, nasce il nostro nuovo polo energetico per il rilancio della filiera fotovoltaica in Italia, per accelerare la transizione green e l’indipendenza energetica di tutto il Continente.

Un polo di eccellenza tecnologica fondato su due pilastri: la 3Sun Gigafactory, che diventerà la fabbrica di pannelli fotovoltaici più grande d’Europa con una tecnologia unica al mondo, e l’Innovation Lab.

La “fabbrica del sole”, nata nel 2010, coniuga ricerca e innovazione per produrre pannelli di ultima generazione che supportano il Gruppo Enel nel garantire energia pulita e rinnovabile e costruire un mondo più sostenibile e a misura di ambiente.

L’espansione e lo sviluppo della fabbrica, che il 6 febbraio 2023 ha aperto il suo cantiere di ampliamento, porterà a un aumento della capacità di produzione di 15 volte, fino ad arrivare a 3 GW all'anno dagli attuali 200 MW.

Grazie anche all’aggiudicazione del primo Fondo Europeo per l’Innovazione per progetti su larga scala, che contribuirà allo sviluppo della tecnologia TANGO (iTaliAN pv Giga factOry), 3Sun rappresenta un’eccellenza italiana a livello mondiale, sia nell’innovazione per quanto riguarda l’elevata efficienza delle celle a tecnologia a eterogiunzione (HJT), il design dei moduli e l’alto livello di automazione dei processi produttivi, sia per gli aspetti di sostenibilità, con una grande attenzione alla tracciabilità dei materiali, alla riduzione delle emissioni e degli scarti che, in ottica di circolarità, verranno recuperati nel processo produttivo stesso o saranno destinati a nuovi usi.

Il progetto avrà un impatto positivo anche sull’occupazione locale, diretta e indiretta, creando circa 1.000 posti di lavoro entro il 2024, oltre a contribuire al rilancio della catena del valore del fotovoltaico per una sempre maggior libertà energetica dell’Italia.

In sinergia con la fabbrica, l'Innovation Lab di Enel Green Power è dedicato allo sviluppo delle tecnologie solari e di progetti innovativi sia dal punto di vista dei moduli fotovoltaici, sia da quello degli impianti, andando a testare soluzioni di montaggio e monitoraggio, sistemi di robotica, impianti galleggianti. Oltre ad essere un campus tecnologico, è anche un acceleratore di imprenditorialità, un laboratorio aperto a startup, centri di ricerca e imprese, per stimolare l’innovazione e offrire uno spazio condiviso a chi sta immaginando oggi l’energia di domani.

Il Lab di Catania sarà strettamente connesso con l’Hydrogen Industrial Lab di Enel Green Power, un’infrastruttura che sorgerà a pochi chilometri di distanza, per sperimentare, in contesto industriale, nuove tecnologie per l’idrogeno verde con la possibilità di offrire alle startup spazi e competenze per supportare la loro crescita, in linea con il nostro modello di Open Innovation.

Geotermia

Geotermia

La geotermia è una fonte di energia rinnovabile che ha davanti a sé notevoli prospettive di sviluppo, e su cui Enel Green Power ha puntato con convinzione. Si trova in Toscana il complesso geotermico più antico e innovativo del mondo, che conta 34 centrali geotermoelettriche, per un totale di 37 gruppi di produzione con i migliori standard tecnologici e ambientali, dislocate tra le province di Pisa, Grosseto e Siena.

Oggi, la geotermia soddisfa circa un terzo del fabbisogno elettrico della regione, percentuale destinata a crescere nei prossimi anni. L’obiettivo è coltivare e sviluppare a pieno le potenzialità intrinseche di un territorio unico, con l’auspicio che diventi un modello virtuoso per tutta l’Italia, favorendo forme di economia sostenibile in linea con i princìpi della transizione energetica, dal turismo fino al settore agroalimentare.

Comunità energetiche rinnovabili

Comunità energetiche

Un’opportunità per le PA, un vantaggio per ambiente e cittadini: promuoviamo le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) come soluzione per incrementare il livello di sostenibilità energetica del territorio con benefici non solo ambientali, perché l’energia prodotta è a km 0, si limitano le emissioni di CO2 e si riducono le perdite di rete, ma anche economici e sociali.

Ne sono un esempio la Comunità Energetica Agricola di Ragusa e la neonata “Comune Calderara Circular Community”, comunità energetica di autoconsumo collettivo di cui, insieme a Enel X, abbiamo supportato la creazione a Calderara di Reno, in Emilia-Romagna. In questo comune virtuoso del bolognese abbiamo realizzato 3 impianti fotovoltaici della potenza di 75kW (a cui si aggiunge un impianto fotovoltaico già esistente) e una piattaforma tecnologica per la gestione della comunità energetica, portando a una riduzione di oltre 50 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno, pari all’assorbimento annuo di oltre 2.500 alberi.